Viviana Puggioni

Psicologa e Psicoterapeuta

“A Taaavola”, ovvero sdrammatizzare per superare.

“A Taaavola”, ovvero sdrammatizzare per superare.

Le giornate di un genitore possono essere molto lunghe: talvolta capita che operazioni che molti danno per scontate e naturali, come  “mangiare”, “bere”, “dormire”, con un bambino vengano raggiunte al prezzo di un lungo e paziente lavoro di negoziazione. Capiterà di cucinare con cura e amore qualcosa che nostro figlio rifiuterà, come capiterà di buttareLeggi di più a riguardo“A Taaavola”, ovvero sdrammatizzare per superare.[…]

Si può essere offensivi con la gentilezza? La differenza sta negli occhi di chi guarda.

Si può essere offensivi con la gentilezza? La differenza sta negli occhi di chi guarda.

Excusatio non petita, accusatio manifesta Uno dei modi migliori per evidenziare contro ogni intenzione qualcosa che si vuole nascondere, è negarla. Nella nostra mente, per negare bisogna prima affermare e poi, per cosi dire, metterci una croce sopra. Se non vogliamo sembrare in un certo modo, bisogna non comportarsi in un certo modo, ma anche fareLeggi di più a riguardoSi può essere offensivi con la gentilezza? La differenza sta negli occhi di chi guarda.[…]

Piangere fa bene ai polmoni? 7 miti da sfatare sui neonati

Piangere fa bene ai polmoni? 7 miti da sfatare sui neonati

Avere dei figli è una scelta personale, eppure spesso, in qualità di genitori, riceviamo osservazioni e commenti non solo dalla famiglia estesa, ma anche dai passanti, dagli anziani nei negozi. Mi è capitato spesso di affermare: “Sono sempre stata una professionista seria, affermata ed autonoma, ma da quando mi si vede la pancia, tutti siLeggi di più a riguardoPiangere fa bene ai polmoni? 7 miti da sfatare sui neonati[…]

Sgridare o lasciare perdere? Terrible Two e sopravvivenza

Sgridare o lasciare perdere? Terrible Two e sopravvivenza

Essere genitori significa essere come piante a stelo lungo esposte a forti raffiche di vento, provenienti da direzioni opposte: o siamo troppo indulgenti o siamo troppo severi, o li difendiamo sempre o li abbandoniamo davanti alla televisione. E l’aspetto ironico di tutto ciò è che riceviamo tutte queste critiche essendo sempre gli stessi, di voltaLeggi di più a riguardoSgridare o lasciare perdere? Terrible Two e sopravvivenza[…]

I problemi dei figli sono colpa dei genitori?

I problemi dei figli sono colpa dei genitori?

E’ complicato essere genitori oggi. Siamo stati definiti a più riprese elicotteri, spazzaneve, incapaci di dare semplici regole, e chi più ne ha più ne metta. Ogni fatto di cronaca che colpisce bambini o giovani ha come immediato corollario un giudizio sui genitori, sulla scuola, sui servizi. Una frase che ho letto moltissime volte nei commenti in reteLeggi di più a riguardoI problemi dei figli sono colpa dei genitori?[…]

Sul delicato confine tra stimolare e pretendere, accudire e sostituire

Sul delicato confine tra stimolare e pretendere, accudire e sostituire

– Come va a casa? È tranquillo il bimbo? – Sì. Come un ordigno inesploso della prima guerra mondiale. Tutto ok, insomma.    (Dialogo “rilassato”, tra mio marito e me) Una cosa che spiego spesso quando lavoro è la difficoltà di osservare una situazione da un punto di estraneità alla faccenda. Sgombero subito il campo daLeggi di più a riguardoSul delicato confine tra stimolare e pretendere, accudire e sostituire[…]

L’attaccamento sicuro e il demone dell’aggiunta

L’attaccamento sicuro e il demone dell’aggiunta

“Per gran parte del tempo il ruolo della base è un ruolo di attesa, ma è nondimeno vitale. Perchè solo se l’ufficiale che comanda la spedizione ha fiducia che la sua base sia sicura può osare spingersi in avanti e correre dei rischi.” (John Bowlby – Una base sicura) Si dice che sapere è potere. IoLeggi di più a riguardoL’attaccamento sicuro e il demone dell’aggiunta[…]